Accedi

Registrati



“MArte non si ferma” - iscrizioni gratuite per tutto il mese di aprile

Opera di Silvia Struglia - Vincitrice BiennaleMArteLive - sez. pittura Opera di Silvia Struglia - Vincitrice BiennaleMArteLive - sez. pittura

Live painting, reading, concerti e performance in streaming sulle piattaforme social di MArteLive. I vincitori dell’ultimo concorso danno il via a “MArte non si ferma”, la campagna di rilancio dell’arte durante la quarantena. Per l’occasione le iscrizioni alla prossima edizione saranno gratuite per tutto il mese di aprile.

In un’Italia totalmente immobile e annichilita dalla tragedia sanitaria e umana del virus Covid-19, gli artisti non si sono mai arresi e hanno continuato a fare il loro lavoro, offrendosi come inevitabile valvola di sfogo per milioni di persone costrette in casa per obbligo di quarantena. Anche MArteLive, il primo concorso multi-artistico d’Italia che da vent’anni con le sue 17 categorie valorizza l’arte in senso lato, si è unita alla mobilitazione seguendo l’hashtag #LArteNonSiFerma.

Nasce così la campagna social “MArte non si ferma” che invita a condividere pillole di arte, tramite dirette streaming e video, in primis i 17 vincitori premiati durante la Biennale MArteLive 2019, per poi aprirsi ad artisti di ogni tipologia. Live painting, reading, concerti, performance, ma anche dibattiti e approfondimenti sull’arte: è questo il ricco programma che MArteLive offre ai suoi follower, stimolando gli artisti a continuare a esprimersi e a creare, nonostante le difficoltà. In tal senso, per venire in contro alle decine di migliaia di giovani artisti costretti in casa e impossibilitati a esibirsi o a esporre da più di un mese, l’iscrizione alla prossima edizione del concorso sarà gratuita per tutto il mese di Aprile.

L’iniziativa prenderà piede l’ultimo giorno di marzo, guarda caso un martedì, giorno simbolo di MArteLive. L’augurio è quello di lasciarsi alle spalle un mese ricco di paura e sofferenza, per proiettarsi in un futuro in cui le persone e gli artisti possano nuovamente uscire dalle proprie case, condividendo le proprie vite e le proprie emozioni senza più timori.

“MArte non si ferma” inizierà ufficialmente il 31 marzo alle 18.30 con il live painting in diretta Facebook di Silvia Struglia, vincitrice della sezione pittura. Il resto del programma verrà annunciato man a mano sui social network di MArteLive.

L’invito è quello di stare connessi e pronti: l’arte non si è mai fermata e sta per tornare!

La campagna “MArte non si ferma” si va ad aggiungere al ricco programma di progetti, tutti momentaneamente sospesi o rinviati, della Biennale_MArteLive_Plus, l’incubatore dei progetti speciali avviati nell'ambito della Biennale MArteLive 2019. Oltre 900 artisti hanno pervaso di creatività e arte la città di Roma e 20 borghi del Lazio, coinvolgendo più di 70 location, oltre 30.000 persone e lasciando il segno sulla Capitale con opere di street art significative come (S)ink al Pigneto e i murales alla Casa Internazionale delle donne. Due intense settimane di sperimentazione artistica tra musica, cinema, arti performative e visive che hanno dato vita a 15 i progetti speciali che si svilupperanno nei prossimi due anni.

Sostieni

  • MArteCard
  • Donazioni
  • Diventa volontario
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lavora con noi!

Entrare a far parte del sistema MArteLive significa diventare parte di una famiglia e un collettivo di giovani organizzatori di eventi e artisti che da 20 anni innova il panorama artistico culturale italiano con decine di progetti e iniziative spesso in origine apparentemente impossibili ma poi puntualmente realizzati.
Siamo alla continua ricerca di giovani motivati e disposti ad accettare ogni tipo di sfida e soprattutto con una naturale capacità di adattamento e problem solving.
Il mondo della cultura e dell'organizzazione di eventi è più duro di quanto si pensi.


MArteLive | Tutti i diritti riservati © 2001 Associazione Culturale Procult | P.IVA 06937941000 | Privacy | Contatti